Benvenuti nel blog di Attilio Pagli

Benvenuti nel mio blog

Non mi è mai piaciuto apparire, chi mi conosce lo sa bene.

Mi chiamo Attilio Pagli e da una vita (non lunghissima) faccio l’enologo .  Il mio maestro è stato Giulio Gambelli, il quale mi ha insegnato prima di tutto il rispetto e la passione per la terra e i suoi prodotti.

Il mio primo vino è stato il Bongoverno 1985, della Tenuta Farneta, un vino prodotto con il 100% Sangiovese. Da allora seguo aziende come:

  • Giulio Salvioni, di Montalcino,dove ho creato dall’inizio un Brunello di Montalcino che risulta essere uno dei migliori della zona. Numerose le annate premiate con i tre bicchieri di Gambero Rosso
  • Tenuta Valdicava, di Montalcino, dove il Madonna del Piano Brunello di Montalcino DOCG 2001 ha ricevuto 100 punti su Wine Spectator
  • Moris Farms, di Follonica, dove l’Avvoltore 2003 ha ottenuto 95 punti su Wine Advocate, la “Bibbia” del mondo del vino
  • San Giusto a Rentennano, di Gaiole in Chianti, dove il Percarlo 1997 ha ottenuto 98 punti su Wine Advocate.

La mia filosofia è quella di assecondare quanto più possibile il terroir, rispettare la “personalità” cercando di creare e valorizzare al meglio quanto la natura ci ha donato.

Negli anni ho visto e vissuto profondi cambiamenti all’interno del nostro mondo: mode passeggere, rivoluzioni più o meno radicali e diversi modi di intendere il vino. Oggi sento l’esigenza di dire la mia, mettendomi in discussione e riflettendo su un mondo che qualche volta perde di vista la scienza e il buon senso.

Ringrazio Luca Canapicchi per le meravigliose vignette che rendono queste pagine meno noiose